16/09/2018

Capoeira

Pur non essendo possibile dimostrarne precisamente l’origine etnica, molti fattori supportano l’ipotesi che la Capoeira sia stata creata in Brasile da schiavi di origine Bantu provenienti dall’Angola, legati agli schemi gestuali e musicali propri delle culture africane della regione angolana e reinterpretate in terra brasiliana. Capoeira è diversa da qualsiasi altro gioco, lotta o danza esistente in Africa o nel mondo proprio per le sue caratteristiche specifiche; era praticata come lotta mortale, ma anche, quando era fatta sotto gli occhi dei padroni, come divertimento inoffensivo e proprio così si trasformò in una forma di danza-gioco. Fin dalle origini Capoeira fu perseguitata ed i capoeristi considerati emarginati, delinquenti che avrebbero dovuto essere vigilati e puniti dalle leggi penali. La persecuzione durò fino agli anni 30 del XX secolo quando, con il riconoscimento della disciplina alla “Secretaria de Educação, Saúde e Assistência Pública”, iniziò un nuovo ciclo nella storia della Capoeira. Il riconoscimento socio-culturale con l’ introduzione della Capoeira nell’universo artistico, musicale, letterario, teatrale e più tardi addirittura nei curriculum scolastici diede inizio alla fase di ascesa di questa controversa disciplina tutt'ora praticata da milioni di persone in tutto il globo. Da dove sia nata LA PAROLA CAPOEIRA è un dibattito che dura da quasi quattro secoli e tra i linguisti sia portoghesi che brasiliani c'è stato una vera e propria diatriba.
Riassumendo questi dibattiti possiamo dire che la parola Capoeira può aver avuto le seguenti origini:
.Dal Tupi (caá-puéra) – porzione piccola di foresta che è rinata da un disboscamento
.Dal Portoghese (da capão+eira) - grande cesto dove si trasportavano animali da corte
. Dal dialetto Caipiri (Capuéra)- foresta cresciuta sopra un'altra foresta abbattuta.

ORAIO CORSI